Il Mondo Militare si evolve, seguiamo tutti i cambiamenti...

nuovo sindacato carabinieri

Aggressioni Carabinieri, da ottobre 2023 oltre 71 feriti

Lettura
1 min

Le forze dell’ordine ricevono continuamente pressioni dalle istituzioni per il corretto svolgimento dei loro compiti istituzionali, ma allo stesso tempo, quando impiegati in ordine pubblico per le manifestazioni, ricevono spesso aggressioni dai manifestanti. Ecco la sintesi del Nuovo Sindacato  Carabinieri.

Proponiamo il seguente articolo la cui completezza può essere letta seguendo il link indicato a fine pagina.

“Siamo stati dipinti come violenti, picchiatori, addirittura frustrati e invidiosi degli studenti, ma oggi i dati diffusi dal Dipartimento di PS, mostrano una realtà ben diversa: nel corso delle 1770 manifestazioni tenutesi in Italia dal 7 ottobre 2023, dopo l’attentato di Hamas a Israele, i feriti totali sono stati 101 e di questi, 71 sono operatori delle forze dell’ordine”.

Leggi anche:  SINAM, primo sindacato rappresentativo per Marina e Guardiacoste

Così Massimiliano Zetti, segretario generale del Nuovo Sindacato Carabinieri (NSC).

“Numeri – dice il sindacalista – che ben delineano la piega che avevano preso queste manifestazioni che, con la scusa del sostegno al popolo palestinese, dichiaravano invece guerra ai lavoratori in uniforme, molti dei quali finiti in ospedale. In tutte le circostanze – ricorda Zetti – con l’ufficio organizzazione Linea Mobile, abbiamo più volte chiesto e a gran voce, un adeguamento dei protocolli operativi per l’ordine pubblico che, per quanto riguarda i carabinieri, sono obsoleti. La deriva di queste manifestazioni è sempre più violenta e noi non siamo carne da macello. Manifestare è un diritto, colpire e lanciare oggetti contro chi in quel momento rappresenta lo Stato, è invece un crimine”.

Leggi anche:  Sindacati Militari, Audizione del Generale Nistri

Continua la lettura da questo link: https://www.carabinierinsc.it/comunicati/m-o-dal-7-ottobre-nelle-manifestazioni-feriti-71-appartenenti-alle-ffoo-zetti-nsc-ci-hanno-dipinti-come-picchiatori-invece-siamo-le-vittime-senza-tutele/

Il presente post non rappresenta una notizia ufficiale. I link presenti in articolo rappresentano la fonte delle informazioni che hanno ispirato questo testo. Se avete correzioni, suggerimenti o richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari

Resta aggiornato, seguici sul Telegram