Il Mondo Militare si evolve, seguiamo tutti i cambiamenti...

Assegno Unico INPS

Assegno Unico: le date dei pagamenti secondo semestre 2024

Lettura
1 min

L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, con una nuova circolare ha reso noto le date dei pagamenti mensili dell’Assegno Unico e Universale per il secondo semestre 2024.

Quindi il calendario proposto dall’INPS riguardano le tre date mensili a partire da Luglio fino a Dicembre. Ricordiamo che le date sono differenti e fanno sempre riferimento al momento dell’approvazione o rinnovo dell’AUU.

Proponiamo il seguente articolo la cui completezza può essere letta seguendo il link indicato a fine pagina.

Al fine di assicurare certezza sulle tempistiche di pagamento dell’Assegno unico e universale per i figli a carico (AUU), in considerazione altresì dell’elevata numerosità della platea dei beneficiari, mensilmente pari a quasi 6 milioni, con il presente messaggio si fornisce il calendario delle valute di accredito di tale misura per il secondo semestre dell’anno 2024.

Leggi anche:  L'INPS pubblica la guida sulle visite fiscali e i Certificati medici.

Pertanto, relativamente alle rate della prestazione in corso di godimento che non abbiano subito variazioni, si comunicano le seguenti valute di accredito dell’AUU valevoli per il periodo luglio 2024 – dicembre 2024:

  • 17, 18, 19 luglio 2024;
  • 16, 19, 20 agosto 2024;
  • 17, 18, 19 settembre 2024;
  • 16, 17, 18 ottobre 2024;
  • 18, 19, 20 novembre 2024;
  • 17, 18, 19 dicembre 2024.

Continua la lettura da questo link: https://www.inps.it/it/it/inps-comunica/atti/circolari-messaggi-e-normativa/dettaglio.circolari-e-messaggi.2024.06.messaggio-numero-2302-del-20-06-2024_14597.html

Il presente post non rappresenta una notizia ufficiale. I link presenti in articolo rappresentano la fonte delle informazioni che hanno ispirato questo testo. Se avete correzioni, suggerimenti o richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari

Leggi anche:  Inps, prescrizione contributi dipendenti pubblici

Resta aggiornato, seguici sul Telegram