Militari

Concorsi militari truccati, chiedevano 15 mila euro

Le indagini hanno portato a 15 arresti a Napoli.

Di concorsi truccati ogni tanto se ne parla, ma mai prima d’ora ciò aveva toccato l’ambiente militare. Infatti, la notizia apparsa sul mattino.it riporta di un’operazione che ha portato alla luce un illecito sui concorsi che fruttava anche 15 mila euro per militare.

Proponiamo un estratto del seguente articolo la cui completezza può essere letta seguendo il link indicato a fine pagina.

Blitz della polizia tributaria della finanza, al termine delle indagini condotte sui concorsi per l’accesso nei ranghi di esercito e di altri corpi militari. Un ufficiale in cella e quindici soggetti (tra cui tecnici informatici, ingegneri e civili cittadini) ai domiciliari.

Leggi anche:  Hub Nato di Napoli, un grande successo per l'Italia

Associazione per delinquere, corruzione, rivelazione di atti coperti da segreto d’ufficio, ma anche millantato credito, truffa aggravata ai danni dello Stato, millantato credito, ricettazione.

Sono queste le accuse mosse nei confronti di alcuni ufficiali dell’esercito finito al centro di una inchiesta sul traffico di informazioni per facilitare l’accesso nei ranghi dei carabinieri, aeronautica militare, Marina militare e capitaneria di porto.

Inchiesta condotta dal pm Giancarlo Novelli, sotto il coordinamento del procuratore Gianni Melillo (che ha tenuto per sé le indagini di pubblica amministrazione nella fase successiva alla fuoriuscita di Alfonso D’Avino, che è andato a guidare la Procura di Parma), culminata questa mattina nell’emissione misure cautelari che hanno riguardato anche un ingegnere artefice degli algoritmi truccati e che si trova al momento all’estero: si tratta di Claudio Testa, che è un incaricato di pubblico servizio a cui era affidato il ruolo di organizzatore informatica degli algoritmi.

Leggi anche:  Riduzione spesa militare a un punto percentuale

continua la lettura su ilmattino.it

Se avete correzioni, suggerimenti o volete richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull'utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma [tu] hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore . Politica della Privacy