fbpx
Esercito

Pensioni Militari, l’applicazione del moltiplicatore

Dalle sentenze delle Corti dei Conti al beneficio dei singoli militari.

La pensione dei militari nutre l’interesse di tutti i cittadini in divisa, in modo particolare per quelli arruolati ad inizio degli anni 80 e per cui si sono espresse con sentenze favorevoli le varie Corte dei Conti regionali.

Una descrizione dettagliata dell’applicazione dei moltiplicatori è descritta in un recente articolo pubblicato dal sito difesa online. Di seguito proponiamo un estratto di tale articolo la cui completezza può essere letta seguendo il link a fine pagina.

Per orientamento consolidato fino al 2017, l’INPS ha categoricamente escluso che il cosiddetto “moltiplicatore” di cui all’art. 3, c. 7, del d.lgs n. 165/1997 potesse applicarsi anche ai militari posti in congedo assoluto per inidoneità al servizio (e come tali non transitati in ausiliaria per mancanza dei relativi requisiti psico-fisici), nel caso in cui il congedo fosse intervenuto prima del raggiungimento dei limiti di età stabiliti per la cessazione dal servizio.

Leggi anche:  Afghanistan, i costi della missione dal 2001

Tale interpretazione è stata ribaltata dalla Corte dei Conti, prima nel 2012 (C. Conti, Sez. Giur. Abruzzo, n. 28/2012), e poi ancor più nettamente nel 2017 (C. Conti, Sez. Giur. Sardegna, n. 156/2017; C. Conti, Sez. Giur. Abruzzo, n. 27/2017; C. Conti, Sez. Giur. Molise, n. 53/2017), proprio perché un simile orientamento avrebbe mistificato l’intento del legislatore, per di più discriminando ingiustamente una categoria già di per sé svantaggiata1.

Tutti i militari congedati per riforma, e che dunque come tali non hanno i requisiti per accedere all’ausiliaria, hanno pertanto pieno diritto al beneficio compensativo di cui alla norma citata, e ciò indipendentemente dal raggiungimento del limite d’età previsto per l’accesso alla pensione. Ciò purché siano sottoposti ad un trattamento pensionistico in tutto od in parte assoggettato al sistema contributivo.

Leggi anche:  INPS: Pensione Militari no al PA04

Approfondisci l’argomento sul sito difesaonline.it

Se avete correzioni, suggerimenti o volete richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari