fbpx
La sanità nella grande guerra

Evento: La sanità nella Grande Guerra

Una serie di eventi per ricordare la grande guerra di inizio 900.

Il Mueso Hemingway  organizza eventi che ripercorrono la storia e la letteratura durante il periodo della Grande Guerra. Tra i vari, il prossimo evento tratterà l’argomento della Sanità durante il periodo bellico.

Proponiamo un estratto del seguente articolo la cui completezza può essere letta seguendo il link indicato a fine pagina.

Il sistema medico militare durante la Grande Guerra era gestito dai soldati del Corpo della Sanità Militare e dall’apparato della Croce Rossa Italiana; coadiuvato dal personale infermieristico volontario, laico e religioso. Importante anche l’aiuto giunto dagli alleati; in particolare britannici e statunitensi, come nel celebre caso di Ernest Hemingway, ospite a Ca’ Erizzo con la Sezione I dell’ARC.

Leggi anche:  Legittima difesa: la nuova legge

Dai posti di medicazione, situati a ridosso delle prime linee; i feriti in qualche modo curabili venivano trasportati in strutture ospedaliere di campo o di retrovia, più o meno capienti o attrezzate, spesso allestite in edifici a diversa e varia destinazione.

Anche a Villa Cà Erizzo sede oggi  del Museo Hemingway e della Grande Guerra nel 1918 ci fu un presidio medico; in particolare la villa ospito’ la sezione numero 1 dell’American Red Cross e anche il giovane autista delle ambulanze americane Ernest Hemingway; ed un gruppo di altri giovani intellettuali, i cosiddetti “Poeti di Harvard”.

Leggi tutti i dettagli sull’evento sul sito museohemingway.it

Se avete correzioni, suggerimenti o volete richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari