USAMI Aeronautica, sindacati militari, incontro con Generale Goretti Capo di SMA

Il Capo di Stato Maggiore Aeronautica incontra i Sindacati Militari

I vertici Militari iniziano a capire che esistono i sindacati Militari

Dopo lo storico incontro, avvenuto il giorno 8 maggio, tra il Ministro della Difesa Crosetto ed i Sindacati Militari, anche in ambito di Forze Armate si muovono per seguire questo percorso. Infatti il ieri 4 luglio si è tenuto a Roma l’incontro tra il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale Luca GORETTI e le sigle sindacali di Forza Armata.

Pubblichiamo così come ricevuto il comunicato dal Sindacato USAMI Aeronautica, che ad oggi fa parte di quei pochi che si distingue per competenza nel diritto militare e coerenza nelle azioni intraprese nei confronti dei loro iscritti ma anche di tutto il personale dell’Aeronautica Militare.

RELAZIONI CON SINDACATI – IL CAMBIAMENTO STORICO – COMPENSI FORFETTARI – STRAORDINARI – CONTROLLORI DEL TRAFFICO AEREO

Si è tenuto oggi il primo incontro tra i sindacati militari e il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica il quale ha dimostrato un’apertura all’avvio di una serie di incontri istituzionali con le organizzazioni associative, al fine di instaurare un metodo di relazioni sindacali che permetta alla Forza Armata di affrontare la svolta epocale in cui è coinvolto il personale.

Nel corso dell’incontro USAMI Aeronautica ha rappresentato le questioni nevralgiche attinenti le difficoltà che stanno incontrando i sindacati nelle attività di promozione associativa all’interno degli enti di forza armata consegnando un documento condiviso in modo “confederale” con altre tre sigle sindacali (scarica il documento).

Il nostro sindacato non ha mancato di evidenziare il generale malumore del personale sofferto in relazione alla gestione dei compensi forfettari di impiego e di guardia, il profondo rammarico per il danno recato all’Amministrazione in conseguenza al licenziamento del personale infermieristico e medico assunto con ferma prefissata in periodo covid. USAMI ha rappresentato altresì la necessità di aprire un confronto diretto con il vertice militare in merito alla gestione delle competenze accessorie (cfi, cfg, straordinari ecc.) affinché vengano riviste talune prassi che questo sindacato ritiene non in linea con il dettato normativo.

Non ultima per importanza USAMI Aeronautica ha rappresentato l’urgente questione dei Controllori del Traffico Aereo che hanno subito un grave danno da una recente interpretazione amministrativa che limita la corresponsione dell’indennità di servizio aereo, rappresentando l’imminente scadenza del termine per proporre ricorso al TAR e la necessità che sia risolta quanto prima la questione. A tal riguardo USAMI Aeronautica ha chiesto un celere confronto con l’Ufficio Generale Affari Giuridici della Forza Armata al fine di chiarire la legittimità dell’interpretazione che sta penalizzando i controllori. A breve il nostro sindacato invierà al precitato ufficio una nota giuridica da intendere come base di discussione per un immediato confronto.

Da ultima il nostro sindacato ha espresso la volontà di ricevere tutti i dati necessari alla predisposizione del prossimo contratto data le recenti dichiarazioni del Ministro della Difesa di avviare le procedure negoziali con i sindacati militari.

 

Fonte: Incontro dei Sindacati Militari con il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare

Leggi anche:  Sindacati Militari, limiti e prospettive

Il presente post non rappresenta una notizia ufficiale, i link presenti nell’articolo rappresentano la fonte delle informazioni che hanno ispirato questo post. Se avete correzioni, suggerimenti o volete richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari

Resta aggiornato, seguici sul Telegram