Sindacato LRM

Sindacati Militari: LRM presenta proposte allo SME su tema dei trasferimenti

Riceviamo e pubblichiamo. Il Sindacato Libera Rappresentanza dei Militari incontra lo SME a Tivoli e propone al tavolo tecnico in tema trasferimenti.

In data martedì 12 luglio, si è svolto, a Roma, l’incontro, fortemente voluto dal Sindacato Libera Rappresentanza dei Militari, incentrato sul tema dei trasferimenti del personale.

Lo Stato Maggiore Esercito, alle ore 10:00, ha avviato il tavolo di trattazione, alla presenza diverse sigle sindacali. A prendere la parola è stato il Vice Segretario Nazionale di Libera Rappresentanza dei Militari, Gaetano Bozzi, che ha illustrato, ai tecnici dello SME, i primi 10 punti sui quali è stato richiesto di intervenire, avviandone la trattazione.

Gli items posti al centro del dibattito sono stati:

  • ripristino del cambio alla pari per i Graduati senza termini temporali di presentazione;
  • Emanazione annuale della Circolare che regola  i trasferimenti dei sottufficiali (ad oggi sono trascorsi 2 anni); 
  • Eliminazione delle discriminanti in termini di punteggio per i temporaneamente assegnati;  Incremento del punteggio legato al Chilometraggio rispetto alla sede cui si fa richiesta (aumenta con l’aumentare del Km);
  • Forti penalizzazioni in termini di successivi punteggi per coloro che si trasferiscono su luoghi  che distano meno di 150 Km;
  • Possibilità per chi beneficia della norma a tutela delle vittime del dovere e del terrorismo di  poter progredire in carriera ed avere la possibilità di permanere in sede gradita; Anticipazione (almeno semestrale) delle destinazioni per quanto concerne chi deve assumere il Comando e chi lo debba lasciare;
  • Immediata rimozione ai sensi della Legge 105/2022 della non attribuzione del punteggio incrementale per chi usufruisce di Legge 104;
  • Trasparenza e determinazione pre-domanda delle sedi già disponibili riferite alla movimentazione su istanza;
  • Diminuzione del contenzioso tramite collocazione del personale che ha già beneficiato di sentenze favorevoli sui trasferimenti ed attende atto propulsivo dell’Amministrazione.

La Delegazione di L.R.M., recatasi a Roma e composta dal Vice Segretario Nazionale, Gaetano Bozzi, e dal Capo Dipartimento Studi e Dottrina, Dr. Danilo Vecchio, si è fatta portatrice delle richieste degli iscritti al Sindacato.

Leggi anche:  Sindacati Militari: Costituzione ALBO per le Associazioni Autorizzate

Il prossimo impegno per Libera Rappresentanza dei Militari è l’incontro, pianificato per il giorno 18 luglio, inerente l’apertura degli ulteriori due tavoli tecnici richiesti ovvero: infrastrutture ed alloggi e trattamento economico.

Per tale data – commenta il Segretario Generale Dr. Marco Votano -, il Sindacato LRM ha già richiesto allo Stato Maggiore Esercito, il punto di situazione degli alloggi vuoti assegnabili e non assegnabili, quelli occupati senza titolo e quelli interessati alle vendite.

Per quanto concerne, invece, il Trattamento economico, i tecnici del Sindacato stanno elaborando un pacchetto di proposte da sottoporre allo studio di fattibilità del Dicastero Difesa – conclude – per il tramite del costituendo tavolo tecnico.

Il presente post non rappresenta una notizia ufficiale. I link presenti nell’articolo rappresentano la fonte delle informazioni che hanno ispirato questo post. Se avete correzioni, suggerimenti o volete richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari

Leggi anche:  AMUS Aeronautica scuote il mondo sindacale militare

Resta aggiornato, seguici sul Telegram