fbpx
Corte dei Conti Toscana

La Corte dei Conti riconosce l’articolo 54 ai militari

La sentenza si applica a tutti gli arruolati negli anni 1981, 1982 e 1983.

La Corte dei Conti, Sezione giurisdizionale per la regione Toscana, si è pronunciata finalmente sul primo ricorrente che ha lottato per ottenere la corretta attribuzione delle aliquote pensionsabili dovute ai militari arruolati negli anni 1981, 1982 e 1983.

Proponiamo un estratto del seguente articolo la cui completezza può essere letta seguendo il link indicato a fine pagina.

L’INPS ha sempre sostenuto che ai militari arruolati in quegli anni, il calcolo pensionistico andava fatto secondo le aliquote previste dall’art. 44 del D.P.R. n. 1092/73 (che però riguarda il personale civile) e non già quelle di cui all’art. 54 per il personale militare (e, dunque, il 35,60% totale anzichè il 44%).

Leggi anche:  Contributi pensionistici ex INPDAP come evitare la prescrizione.

Ieri finalmente il maresciallo Berti ha ottenuto giustizia. Il giudice infatti, ha condiviso la giurisprudenza contabile che riteneva non corretta la posizione dell’INPS per cui l’art. 54, comma 1, D.P.R. n. 1092/73 troverebbe spazio solo nell’ipotesi in cui il congedato abbia maturato, all’atto del congedo, almeno quindici ma non più di venti anni di servizio.

Continua la lettura su grnet.it

Se avete correzioni, suggerimenti o volete richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari