fbpx
Uranio impoverito

Uranio Impoverito, l’argomento che scotta…

Dai Silenzi Assordanti al Tavolo Tecnico del Ministro fino alle opinioni espresse frequentemente.

La frequenza con cui si parla di Uranio Impoverito è pari alle partite di calcio della domenica; ironia a parte, l’argomento merita di certo la giusta attenzione, e possibilmente interventi di personalità competenti in materia. Molti possono esprimere il proprio parere, è una libertà costituzionale, ma nessuno può permettersi di nascondere le verità.

Proponiamo un estratto del seguente articolo che riporta una visione sull’argomento soggettiva, un’opinione personale; differente dalle verità discusse in altri luoghi.  L’articolo completo può essere letto seguendo il link indicato a fine pagina.

Con ossessiva cadenza da molti anni viene riproposto l’argomento “uranio impoverito nei poligoni sardi”. Il tema è molto amato da una certa parte politica, ripreso dalla stampa a caccia di audience in un’opinione pubblica generalmente disinteressata al mondo militare; poco importa se ciò che è stato scritto in merito fino a quel momento viene volutamente ignorato. Con la discesa in campo del nuovo governo non poteva quindi mancare l’appello contro “l’assordante silenzio sull’uranio impoverito”.

Leggi anche:  Amianto, sentenza contro Ministero Difesa

Dal dibattito al tavolo con elementi di interesse:

Per favorire il dibattito che il prossimo 4 aprile si svilupperà intorno a un filmato prodotto dalla Camillo-Satta (al contribuente piacerebbe sapere chi abbia finanziato il lungometraggio che sarà proiettato a Roma nella “nuova aula dei gruppi parlamentari”) può essere utile riepilogare i principali elementi emersi finora in tema di “UI nei poligoni sardi”. Elementi peraltro ben noti ad uno dei partecipanti all’incontro, l’ex-senatore Scanu; il cui instancabile operato nello specifico campo suscita le critiche anche dei compagni di partito nel quale milita, tanto che in occasione delle ultime elezioni politiche la sua candidatura non è stata riproposta. Gli altri partecipanti all’incontro romano saranno la ministra della difesa, quella della sanità, il presidente della IV commissione difesa della Camera e altre figure di minor peso.

Primo elemento di interessenei poligoni sardi non è stato mai sparato un proiettile all’UI. Le varie commissioni di inchiesta, che ovviamente non hanno mai contestato questa verità, hanno semplicemente ritenuto marginale una simile circostanza; inevitabile che i più ritengano semplicemente grottesco che con un simile presupposto (ancor prima dell’ignorare i pareri degli oncologi e degli scienziati che verranno citati più avanti) si sia continuato a sperperare pubblico denaro per imbastire processi senza fine, tuttora in atto, e persino per riesumare pastori deceduti da tempo.

Continua la lettura integrale su difesaonline.it

Leggi anche:  Le esibizioni delle Frecce Tricolori per l'estate 2018

Se avete correzioni, suggerimenti o volete richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari