fbpx
Palazzo ministero difesa roma

Conguagli fiscali di febbraio, sindacati in subbuglio

Stipendi ridotti per molti addetti dipendenti del Ministero della Difesa.

I conguagli fiscali sono soliti portare riduzioni degli stipendi percepiti nel mese di febbraio, per molti dipendenti civili del Ministero della Difesa; questo febbraio porterà stipendi ridotti anche del cinquanta per cento.

La denuncia viene da parte di molte sigle sindacali quali Fp Cgil, Fp Cisl, Uil Fpl e Confsal, che reputano la situazione inaccettabile.

Proponiamo un estratto del seguente articolo la cui completezza può essere letta seguendo il link indicato a fine pagina.

Per effetto del prossimo conguaglio fiscale, centinaia di lavoratori civili del ministero della Difesa subiranno una pesantissima decurtazione dello stipendio di febbraio; arrivando a percepire metà o addirittura un terzo della propria retribuzione“.

Leggi anche:  NoiPa, trattenute in busta paga di febbraio

La denuncia arriva dai sindacati di categoria Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Pa e Confsal che nel corso di un incontro con il ministro della Difesa Elisabetta Trenta hanno appreso che “nulla potrà essere fatto per dilazionare la quota che sarà trattenuta sulla mensilità di febbraio.

I sindacati, “pur riconoscendo la legittimità del conguaglio fiscale imposto alle retribuzioni”, evidenziano “l’inaccettabile situazione venutasi a creare a danno dei lavoratori, peraltro evitabile se solo fosse stata ascoltata la voce delle rappresentanze sindacali che da anni.

Completa la lettura su rassegna.it

Se avete correzioni, suggerimenti o volete richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari