Il Mondo Militare si evolve, seguiamo tutti i cambiamenti...

Dagli USA aiuti per 100milioni di Dollari a Ucraina, Israele e Taiwan

Lettura
1 min

Il Congresso degli Stati Uniti approva fondi per 100 milioni di dollari in armamenti per aiutare gli alleati o paesi amici impegnati in guerre, si tratta di Ucraina, Israele e Taiwan.

Proponiamo il seguente articolo la cui completezza può essere letta seguendo il link indicato a fine pagina.

La Camera approva un disegno di legge per fornire 26,3 miliardi di dollari in assistenza a Israele, respingendo la legislazione in Campidoglio quasi 10 settimane dopo che il Senato aveva inviato una misura con aiuti quasi identici all’alleato degli Stati Uniti.

La misura è passata e verrà automaticamente raggruppata con altre tre. Sebbene la Camera stia votando ogni misura individualmente, da quanto riportato dalla stampa mondiale. Il Senato le riceverà come un unico pacchetto che include aiuti a Israele, Ucraina e Taiwan, insieme a nuove sanzioni, il congelamento della vendita del social network TikTok oltre l’azione degli Stati Uniti nel congelare altri beni russi.

Leggi anche:  Guerra Palestina: la diplomazia italiana in azione

Vista la divisione delle fazioni repubblicane della Camera sull’assistenza all’Ucraina il governo USA ha ottenuto gli aiuti a Israele, i quali hanno richiesto valutazioni di sei mesi al Congresso per portare avanti gli aiuti dopo l’attacco di Hamas del 7 ottobre che ha ucciso 1.200 persone.

Inoltre, il disegno di legge fornirebbe 60,8 miliardi di dollari all’Ucraina, di cui oltre 23 miliardi sarebbero utilizzati per ricostituire armi e scorte fornite dagli Stati Uniti. La misura include anche 13,8 miliardi di dollari per sistemi d’arma avanzati e 10 miliardi di dollari in assistenza economica rimborsabile che probabilmente non sarà rimborsato.

Il presente post non rappresenta una notizia ufficiale. I link presenti in articolo rappresentano la fonte delle informazioni che hanno ispirato questo post. Se avete correzioni, suggerimenti o volete richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari

Leggi anche:  Stati Uniti, nuovi modi per rilevare missili nemici

Resta aggiornato, seguici sul Telegram