fbpx
Rinnovo contratto statali

Rinnovo Contratti Statali, a rischio il bonus

Ancora in attesa di novità, ad aprile l’aumento con la vacanza contrattuale.

Le novità sui rinnovi dei contratti sono ancora poche, il Governo si muove con lentezza per affrontare il problema e le notizie arrivano solo dai vari sindacati. Per il momento la cosa certa, dal mese di Aprile i dipendenti statali dovrebbero trovare in busta paga un esiguo aumento di 18 €uro lordi.

Proponiamo un estratto del seguente articolo la cui completezza può essere letta seguendo il link indicato a fine pagina.

Chi parla di rinnovo:

Impossibile non rilevare una certa perplessità sull’assenza di aggiornamenti nella questione del rinnovo dei contratti del contratto di Polizia e Forze Armate e dunque dell’aumento degli stipendi in buga paga. Se non altro perché dalle ultime e ultimissime notizie arriva un fiume di dichiarazioni favorevole da parte del ministro dell’Interno. A oggi si resta in attesa di vere novità in materia perché le trattative tra le parti non sono ancora iniziate. Intendiamoci, non si tratta del tentativo di ostacolare questo comparto, quanto piuttosto di una atteggiamento complessivo da parte del governo Conte rispetto alla totalità dei dipendenti pubblici. Come precisano i sindacati – Siulp, Siap, Silp-Cgil, Sappe Osapp, Uilpa, Sinappe, Fsn-Cisl, Uspp, Fsa-Cnpp, FpCgil – la questione risale alla scorsa legislatura, ma dall’insediamento a oggi il governo Conte non avrebbe mosso un dito.

Leggi anche:  Pagamento del Fondo Straordinario per il Personale civile della Difesa.

Si chiede l’adeguamento della norma

Al centro del confronto che non parte tra l’esecutivo e le organizzazioni sindacali del comparto difesa e sicurezza ci sono la chiusura della coda contrattuale dello scorso rinnovo, rispetto a cui i rappresentanti dei lavoratori lamentano l’incompletezza dell’accordo raggiunto per via dell’assenza della parte normativa, e la definizione di un nuovo contratto per il triennio da qui al 2021. Anche perché il precedente contratto è scaduto il 31 dicembre dello scorso anno e di conseguenza c’è la necessità di procedere a una nuova intesa.

Completa la lettura dell’argomento sul sito businessonline.it

Se avete correzioni, suggerimenti o volete richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari