Il Mondo Militare si evolve, seguiamo tutti i cambiamenti...

USAMI Aeronautica, LRM, Sindacati Militari

Il Ministro della Difesa convoca i Sindacati Militari

Lettura
1 min

Riceviamo e pubblichiamo. Alcune sigle sindacali in condivisione di intendimenti in riferimento alle iniziative del Governo e del Ministro della Difesa, in merito alla convocazione dei sindacati rappresentativi e COCER in previsione del Consiglio dei Ministri monotematico per il rinnovo del Contratto dei Comparti Sicurezza e Difesa. Rappresentano un pensiero unico in un comunicato stampa che si riporta di seguito:

MANOVRA DI BILANCIO: IL MINISTRO CONVOCA I SINDACATI MILITARI

Le sottonotate Associazioni Sindacali apprendono che il 16 novembre 2023, in previsione del Consiglio dei Ministri monotematico dedicato alle misure di carattere economico, ordinamentale e di tutela degli appartenenti del Comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso Pubblico, il Presidente del Consiglio incontrerà per le Forze Armate il Co.Ce.R. Interforze in merito al disegno di legge di bilancio.

Leggi anche:  Sindacati Militari, il Governo modifica il TUOM

Si apprende inoltre, della volontà espressa dal Ministro della Difesa On. Guido Crosetto, di audire in pari data le Associazioni Sindacali Militari sulle medesime tematiche nelle more di una imminente certificazione della relativa rappresentatività che di converso attribuirebbe alle stesse sigle le competenze in capo alla contrattazione normativa ed economica.

Purtuttavia, ritenendo certamente apprezzabile l’iniziativa del Ministro della Difesa, non possiamo fare a meno di notare che il risultato finale di questa logica della doppia convocazione, potrebbe creare il paradosso per il quale il Co.Ce.R. sarebbe chiamato ad esprimere delle valutazioni in merito alle risorse da stanziare per un rinnovo contrattuale che con molta probabilità non discuterebbe.

Leggi anche:  SAP: Comunicato sulla chiusura di uffici della Polizia Postale

Il rischio concreto dunque, è quello che le Associazioni Sindacali si trovino a dover negoziare un rinnovo contrattuale sulla base di accordi presi da altri e nella fattispecie dal Co.Ce.R. che, come noto, è di imminente “estinzione”.

Sarebbe dunque auspicabile, che l’incontro con i Sindacati non avvenga successivamente a quello previsto tra il presidente del Consiglio e gli organismi della Rappresentanza Militare, al fine di non svilirne portata e incisività.

Si Rileva infine, che analogamente al precedente incontro con il Sig. Ministro, non saranno convocate le sigle sindacali della Guardia di Finanza, escludendo di fatto il personale da esse rappresentato da questo confronto.

Roma, 28/10/2023

Fonte: Comunicato Stampa Congiunto – USAMI Aeronautica (usami-aeronautica.it) e https://www.sindacatolrm.com/

Leggi anche:  Incontro Ministro della Difesa e Sindacati Militari, la nota di stampa USAMI Aeronautica

Il presente post non rappresenta una notizia ufficiale. I link presenti in articolo rappresentano la fonte delle informazioni che hanno ispirato questo post. Se avete correzioni, suggerimenti o volete richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari

Resta aggiornato, seguici sul Telegram