Il Mondo Militare si evolve, seguiamo tutti i cambiamenti...

rinnovo contratto portafoglio vuoto per i militari e poliziotti

Rinnovo contratto Difesa e Sicurezza, pronta la mobilitazione senza ulteriori risorse

Lettura
2 min

Prende il via il primo tavolo tecnico riunito per la contrattazione del rinnovo contrattuale per il 2022/2024, con la presenza di tutte le sigle sindacali (eccezione per SIAMO) intervenute a Palazzo Vidoni, dove si registra un nuovo coro unanime: le risorse sono insufficienti servono altri fondi.

La protesta: i rappresentanti del SIAMO non presenti, in quanto il segretario nazionale è sottoposto a provvedimento disciplinare di stato per un comunicato a favore del Generale Vannacci, iscritto appunto al SIAMO.

L’argomento del giorno però è diventato caldo, La funzione pubblica insiste con la divisione dei fondi, portando una buona parte degli stanziamenti delle risorse sulle accessorie, ad esempio CFI, straordinari, ecc..

Con i soldi degli straordinari si assumono 12.500 militari

Sugli straordinari, molto chiaro l’intervento del sindacato NSC, che al termine del discorso rappresenta con numeri alla mano una prospettiva diversa dell’impiego di quelle risorse. Infatti, l’esempio: a conti fatti l’impegno economico per gli straordinari consentirebbe di avere circa 12.500 unità in più da impiegare in lavoro ordinario. Quindi, confermando che eventuali risorse per le accessorie dovranno essere reperite dal Governo altrove, magari con nuovi stanziamenti.

Leggi anche:  Il Governo approva il Decreto dei Distacchi Sindacali per le APCSM

Decisamente interessante questa posizione, con esempi elementari da far comprendere un concetto su come sono impiegati i fondi per gli straordinari: non è bravo colui che necessità di più tempo “straordinario” per terminare un lavoro che altri completano in orario ordinario.

In questa ottica, magari meglio sfruttare queste risorse per assumere nuovo personale come ricambio generazionale.

Mobilitazione Generale senza ulteriori risorse

Dello stesso avviso, anche il sindacato dei carabinieri UNARMA che ha già comunicato che ci sarà mobilitazione del personale iscritto, se non saranno reperite nuove risorse, quelle già stanziate solo per i fondamentali.

Altri sindacati militari o di polizia hanno già esternato pubblicamente il loro pensiero a riguardo, tra questi il SIM, a conferma di quanto affermato al tavolo tecnico, chiedono con fermezza l’uso delle risorse sui fondamentali.

Leggi anche:  AMUS Aeronautica scuote il mondo sindacale militare

A seguire tutti gli altri Sindacati Militari e di Polizia, SILP, SIAM, USAMI, SIULM, USMIA, per citarne solo alcuni.

Cosa coprono le attuali risorse

Il Governo ha stanziato fondi che dovrebbero coprire circa il 5,8% dell’aumento dell’inflazione avvenuto tra il 2022 e 2023, inflazione e caro vita che in realtà pesa sulle tasche degli italiani, quindi anche di militari e poliziotti,  almeno per il 16%. Pare ovvio che i Sindacati, tutti, siano particolarmente allarmati da questa situazione. Ciò che propone la Funzione Pubblica, di conseguenza il Governo, è solo una mancia e non il conto, per parafrasare il motto coniato da UNARMA. La situazione per il rinnovo del contratto per il personale non dirigente, quindi, arriva ad una condizione di stallo dopo il primo tavolo tecnico.

I Sindacati Militari appaiono tutti uniti in questa circostanza. Decisamente vogliono dimostrare la fiducia che gli iscritti hanno riversato nei loro confronto e non vogliono deluderli. Pare, quindi, che tutti colleghi di giubba in servizio, hanno posto alte aspettative nei colleghi sindacalisti.

Leggi anche:  Rinnovo Contratti PA: ecco cosa pensa il Ministro Zangrillo a rigurdo

Ben venga allora l’unità dei Sindacati sul fronte rinnovo contrattuale, no serve disperdere energie in una lotta intestina, non gioverebbe a nessun militare in servizio; quindi solo con unità di intendi si potranno portare maggiori tutele e vantaggi a favore dei lavoratori in divisa, che meritano rispetto per la specificità della  professione. Questo rispetto va valorizzato solo economicamente.

Il presente post non rappresenta una notizia ufficiale. I link presenti in articolo rappresentano la fonte delle informazioni che hanno ispirato questo testo. Se avete correzioni, suggerimenti o richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari

Immagine: https://pixabay.com/it/photos/portafoglio-vuoto-povert%C3%A0-3548021/

Resta aggiornato, seguici sul Telegram