fbpx
Missione libano esercitazione blu hammer 2

Libano, missione congiunta tra Forze Libanesi e Caschi Blu italiani

Esercitazione congiunta Blu Hammer 2.

Nell’ambito della missione in libano, il contingente italiano della Joint Task Force Lebanon (JTF-L), congiuntamente alle Forze Armati Libanesi, hanno condotto l’esercitazione denominata “Blu Hmmer 2”.

Proponiamo un estratto del seguente articolo la cui completezza può essere letta seguendo il link indicato a fine pagina.

Scopo dell’esercitazione è stato quello di incrementare il livello addestrativo e l’amalgama delle unità appartenenti alle LAF, implementare la cooperazione con le unità alle dipendenze del SW di UNIFIL e raggiungere il corretto modus operandi nella ricerca continua di un addestramento finalizzato alla piena implementazione della risoluzione 1701/2006 del Consiglio di Sicurezzadelle Nazioni Unite.

Leggi anche:  Iraq, Carabinieri concludono corso per Beni culturali

Il centro addestrativo, inaugurato nel mese di febbraio e ridenominato per l’occasione training area “Garibaldi”, appartiene al 54° battaglione carri della 5ª Brigata ed ha fatto da cornice ad un’esercitazione concepita, pianificata e condotta dalle LAF, in stretto coordinamento con il Sector West (SW) di UNIFIL.

Per tale scopo e per la formazione a domicilio, nel recente periodo, l’area suddivisa in cinque training box, concepiti rispettivamente per l’addestramento individuale al combattimento (AIC), il Circuito Addestrativo Ginnico Sportivo Militare (CAGSM), il Metodo di Combattimento Militare (MCM), il Close Quarter Battle (CQB) e l’addestramento a fuoco con armi portatili.

Approfondisci l’argomento su difesa.it

Se avete correzioni, suggerimenti o volete richiedere la rimozione di elementi presenti in questa pagina, scrivete a: il blog dei militari